ATTIVITÀ

Roma, sabato 21 aprile | T. Pitavy – Le psicosi e il nodo borromeo a tre registri

Associazione Lacaniana Internazionale – Roma

 Sabato 21 aprile 2018

T h a t y a n a   P i t a v y

Psicanalista ALI – Parigi

 Le psicosi e il nodo borromeo a tre registri

 dal Seminario III di Jacques Lacan:“ Le strutture freudiane delle psicosi”

senza-titolo

Come spiegare una economia ed una struttura propria dello psicotico? Che posto occupa il discorso psicanalitico rispetto a quello medico, farmaceutico, politico e sociale? Come leggere il III Seminario di Lacan avendo come riferimento la topologia lacaniana?

Il “normale” e il patologico: ecco ancora una volta la questione.

La nostra ospite ha accettato di condividere con noi questi interrogativi e la sua esperienza di una direzione della cura con l’ausilio della topologia.

Thatyana Pitavy, psicanalista e psicologa clinica, svolge la sua attività istituzionale presso l’Ospedale Maison Blanche, nel Servizio Intersettoriale di Dipendenze e Psichiatria “ La Terrasse”.

Luogo: Dipartimento di Studi Europei Americani e Interculturali 3° piano – aula 2

Facoltà di Lettere e Filosofia –  Università La Sapienza, piazzale A. Moro, 5  – ROMA

Quando: ore 10:00 -12:30

INGRESSO LIBERO

Segreteria ALI-Roma: dott.ssa Blanca Sofia Bresani

email: blancasofiabresani@hotmail.it; cell.: 338 7370721

sabato 14 aprile, Torino – Le strutture freudiane delle psicosi

A L I  i n  I T A L I A

ASSOCIAZIONE LACANIANA INTERNAZIONALE in ITALIA

sabato 14 aprile 2018  h.9,30-17.00

C.so Vittorio Emanuele II, 172

Torino

 Giornata di preparazione al Seminario d’estate 2018

J.Lacan Seminario III

Le strutture freudiane delle psicosi

662e62a57459806eb4ceab3c49d19f75

 Il Seminario III Le strutture freudiane delle psicosi è uno dei primi seminari, tenuto da Lacan nel 1955-56. L’argomento s’imponeva nel proseguimento dello studio sull’io dell’anno precedente, la sua struttura immaginaria, la divisione del soggetto che comportava, l’intreccio RSI che lo costituiva. La psicosi veniva così a testimoniare gli effetti del difetto del suo annodamento, nella sua struttura fondamentalmente paranoica. La nozione di forclusione dal simbolico è avanzata come centrale e discriminante rispetto alla nevrosi. Il Seminario III resta la base imprescindibile del successivo sviluppo dell’insegnamento di Lacan non solo sulla psicosi, ma sull’inconscio freudiano in rapporto al linguaggio, sul discorso della psicoanalisi.

Lo studio oggi di questo Seminario e della struttura della psicosi è arricchito dai contributi dei suoi allievi, M.Czermak e Ch.Melman tra i primi, che lavorano la funzione del NdP, gli effetti della sua forclusione sull’oggetto a, modalità di rigetto psicotizzanti, come la ricusazione, la pluralità dei NdP, le condizioni che renderebbero possibile il farne a meno, il transfert, …

Ci ritroviamo oggi a confrontare i nostri contributi a questo studio, dopo aver messo alla prova nella nostra pratica, gli insegnamenti di chi ci ha preceduto.

Interverranno: P.C.Cathelineau, M.Darmon, V.Hasenbalg, T.Pitavy, J.Jerkov, R.Miletto, G.Pena Alfaro, G.Romagnuolo, L.Testa

Quota di iscrizione: 30 euro, 10 per gli studenti

Dove: Associazione lacaniana internazionale-Torino C.so Vittorio Emanuele II, 172 – 10138 Torino

Per informazioni: Tel. 011 4340539-3288433634

 

Ciclo di conferenze: “Tra due lingue” – ALI-Roma febbraio 2018

 

“ Tra due lingue” – “ Per ogni uno di noi, l’esilio è prima di tutto, esilio dalla propria lingua…”

 Responsabile:  Blanca Sofia Bresani blancasofiabresani@gmail.com

220px-annibale_gatti_-_dante_in_esilio

 

Inizio : febbraio 2018

Di fronte al grave problema degli spostamenti migratori, che ne è dei bisogni di riferimenti per questi soggetti quando gli stati di accoglienza non offrono più un luogo di parola? Per cercare di comprendere questo fenomeno inviteremo psicanalisti che lavorano in contesti d’immigrazione, che hanno pubblicato dei libri su questo tema e anche nel campo dell’educazione multiculturale.

 

 Per maggiori informazioni rivolgersi a:

Segretaria ALI/Rm Blanca Sofia BRESANI

blancasofiabresani@gmail.com – cell: 338 7370721

Calendario attività ALI-Roma 2018

Per leggere il programma in pdf clicca QUI

Preparazione al Seminario d’estate che si terra a Parigi ad agosto 2018

 

1) Lettura del Seminario III – “ Le psicosi ”-   di J. Lacan

-Responsabile:

Janja JERKOV  janja.jerkov@gmail.com

Con la partecipazione di Michela MARINO e Simona NICOLETTI.

-ogni 15 giorni, il sabato, dalle 10.00 alle 12.00

- luogo:  Dipartimento di Studi Europei e Interculturali, studio 20

Università La Sapienza – P.le A. Moro – Roma

Inizio: 07 ottobre 2017

Cercheremo di riprendere la lettura di questo seminario, tenendo conto dell’ultimo insegnamento di Lacan, dove intende la psicosi come un difetto di annodamento borromeo.

 

2) Lettura del Seminario III – “ Le psicosi” –  di J. Lacan 

- Responsabili:

Johanna VENNEMANN  jvennemann@libero.it

Blanca Sofia BRESANI   blancasofiabresani@gmail.com

Con la partecipazione di Patrizia Piunti

- ogni 15 giorni, il lunedì, dalle 15.30 alle 18.00

- luogo: Via Celimontana, 15 – 00184 Roma

- Inizio: 16 ottobre 2017

 

Lacan, nel suo ritorno a Freud, s’appoggia sui casi clinici freudiani. In questa lettura cercheremo di seguire questa indicazione e leggere Lacan con Freud.

 

______________________________________________________________________

3) Approfondimenti dello studio del III Seminario “ Le psicosi ” di J.Lacan

- Responsabili:

 Cristiana FANELLI cristiana.fanelli@virgilio.it   

 Janja JERKOV janja.jerkov@gmail.com    

- il III° sabato del mese, dalle 13.00 alle 15.00

- luogo: in Via Pisa, 38/int. 15 – Roma

Inizio: 21 ottobre 2017

 

Affronteremo le grandi questione che riguardano la psicosi a partire dal libro di Charles Melman, “ Les structures lananiennes des psychoses ” ed anche delle opere oramai classiche di Marcel Czermak ed anche gli ultimi lavori della Scuola di psicanalisi di Sainte-Anne.


4) Le psicosi nei suoi diversi aspetti clinici

- Responsabile:

Patrizia PIUNTI  p.piunti@tiscali.it

- il venerdì con cadenza mensile dalle ore 16.00 alle 17.30

- luogo:  sede del Laboratorio Freudiano di Via degli Artigiani 30- Roma.

 

- Inizio: 20 ottobre 2017

 

Il gruppo di studio sarà orientato a sviluppare le principali tematiche della clinica delle psicosi nel passato e nella contemporaneità, soprattutto attraverso la lettura dei libri, “Passion de l’objet” et “Les Jardins de l’Asile” di Marcel Czermak ed altri testi.

Il gruppo di studio suddetto  si svolge  nell’ambito degli insegnamenti del “Laboratorio Freudiano”  di Roma.

 

Psicanalisi del bambino e dell’adolescente

 

1) L’insegnante in classe: solo davanti a chi?

 

Responsabile:

Simona Nicoletti  simona.nicoletti@inwind.it

di martedì dalle ore 16.30 alle 18.00

- luogo: Via della Lega Lombarda – Roma

 

Inizio: 03 ottobre 2017

 

Tenteremo d’accogliere il disaggio degli insegnanti delle scuole elementari e sostenerli nei loro interrogativi  con  bambini con bisogni educativi speciali (BES).

 

Ciclo di Conferenze

 

“ Tra due lingue” – “ Per ogni uno di noi, l’esilio è prima di tutto, esilio dalla propria lingua…”

 

Responsabile:

Blanca Sofia Bresani blancasofiabresani@gmail.com

 

Inizio : febbraio 2018

Di fronte al grave problema degli spostamenti migratori, che ne è dei bisogni di riferimenti per questi soggetti quando gli stati di accoglienza non offrono più un luogo di parola? Per cercare di comprendere questo fenomeno inviteremo psicanalisti che lavorano in contesti d’immigrazione, che hanno pubblicato dei libri su questo tema e anche nel campo dell’educazione multiculturale.

 

 

Per maggiori informazioni rivolgersi a:

Segretaria ALI/Rm Blanca Sofia BRESANI

blancasofiabresani@gmail.com – cell: 338 7370721

27 maggio 2017, Roma | T. Pitavy – Superfici e nodi : questioni cliniche sulla omotopia

Associazione Lacaniana Internazionale – in – Italia

ASSOCIAZIONE LACANIANA INTERNAZIONALE – ROMA  

Sabato 27 maggio 2017

Thatyana Pitavy  Psicanalista ALI – Parigi

Superfici e nodi : questioni cliniche sulla omotopia

 Dal Seminario XXVI di Jacques Lacan:“ La Topologie et le Temps”

 tagli

Omotopia, deformazione continua di una curva, di una funzione, di uno spazio – deformazione che si dirige verso un’altra cosa, all’infinito. Giustapposizione di cammini come moltiplicazione, dove possibile.

“Colui che combatte dei mostri deve fare attenzione a non diventare egli stesso un mostro.  Se guardi per molto tempo l’abisso, l’abisso ti guarderà”. Nietzsche.

Thatyana Pitavy, psicanalista e psicologa clinica, svolge la sua attività istituzionale presso l’Ospedale Maison Blanche, nel Servizio Intersettoriale di Addizione e Psichiatria “ La Terrasse”. Da anni impegnata in prima linea sul fronte delle addizioni, ha accettato di condividere con noi le sue esperienze di una direzione della cura con l’ausilio di oggetti topologici.

Luogo: Università La Sapienza, Facoltà di Lettere e Filosofia

 P.le A. Moro 5  ( aula da definire)

Ore 10:00 -12:30

INGRESSO LIBERO

Segreteria ALI/Roma: Blanca Sofia Bresani 338 7370721

Email: blancasofiabresani@hotmail.it

26, 27 maggio, Milano | Pensare il mondo contemporaneo con Freud e Lacan

ALI-MILANO

26-27 Maggio 2017 – Casa della Cultura, via Borgogna, 3 Milano

PENSARE IL MONDO CONTEMPORANEO CON FREUD E LACAN

Seminario di

Jean-Pierre Lebrun

Venerdì 26 Maggio 16.00-20.00 – La società
Sabato 27 Maggio 9.30-12.30 – La famiglia
Sabato 27 Maggio 14.30-17.00 – Il soggetto

Il mondo è cambiato: è un’affermazione su cui tutti concordano ma, quando si tratta di identificare l’ossatura di questa trasformazione, che è profonda, mancano gli strumenti per orientarsi con decisione. Eppure questa mutazione radicale, che si accompagna al progresso della scienza e al declino della religione (in Occidente), ha prodotto fenomeni macroscopici come la separazione del godimento sessuale dalla procreazione. A un mondo fondato sulla verticalità degli incarichi e delle responsabilità e sull’autorevolezza dei ruoli, si è sostituito un mondo dell’orizzontalità, sostenuto da un concetto deteriore di uguaglianza che cancella differenze e soggettività. L’economia del godimento si è sostituita all’economia del desiderio, soddisfacendo un neoliberismo sfrenato che necessita di consumatori più che di soggetti.
La società, la famiglia e il soggetto, vale a dire tanto il vivere insieme familiare e sociale che la singolarità di ciascuno, ne risultano dipendenti e deformati.
Tutto questo, suggerisce Lebrun, sembra andare verso il predominio di un umbratile e incestuoso regno del materno, senza un principio paterno che gli faccia da contrappeso e da limite. Il processo di umanizzazione, che procede in senso contrario, perché emancipa dal legame primitivo con la madre, ne risulta compromesso.
Freud e Lacan ci forniscono l’equipaggiamento necessario per affrontare questa emergenza epocale, un compito da assolvere in quanto esseri parlanti, obbligati a trasmettere l’humus in cui affondano le radici dell’umano.

Jean-Pierre Lebrun, psichiatra e psicoanalista vive e lavora a Bruxelles. Autore di molti libri tradotti in spagnolo, portoghese e italiano (tra cui L’uomo senza gravità. Dialogo con Charles Melman, Bruno Mondadori 2010), si occupa della mutazione avvenuta nell’inconscio individuale e nel sociale oggi. Da una posizione di psicoanalista dialoga con esperti di altre discipline: sociologi, filosofi, politici, teologi, letterati, per forgiare chiavi di lettura del nostro mondo postmoderno. È uno dei più brillanti e acuti interpreti della contemporaneità.

TRADUZIONE CONSECUTIVA
Per iscriversi basta andare su casadellacultura.it e compilare il form di iscrizione che compare cliccando il banner
del Seminario di Jean-Pierre Lebrun. Si potrà pagare con bonifico bancario o recandosi alla Casa della Cultura.
Il costo di iscrizione è di 30 euro (20 per i giovani sotto i 26 anni)
Associazione Casa della Cultura – Via Borgogna 3 – 20122 Milano (MM1 – San Babila)
02 795567 – 02 76005383 – fax 02 76008247
e-mail: segreteria@casadellacultura.it – www.casadellacultura.it
C.F. 80115850150 – P.IVA 13307640154

sabato 20 maggio, Napoli – INCONTRO SUI SEMINARI DI J. LACAN SULL’IO E LA TOPOLOGIA E IL TEMPO

Quest’anno i seminari che ci hanno messo al lavoro sono stati il seminario L’io nella teoria di Freud e nella tecnica della psicoanalisi (1954-1955) e La topologia e il tempo(1978-1979).

Se diverse sono le questioni messe in campo in questi seminari, che si situano in momenti molto lontani fra di loro nell’insegnamento di Jacques Lacan, entrambi però interrogano la pratica analitica a partire da ciò che fa resistenza. È la struttura che resiste ed in questo è equivalente alla topologia.

Nel seminario del 1954-1955 Lacan ribadisce che la psicoanalisi non è una Psicologia dell’io (Ego-psychology) e che occorre mantenere aperta la faglia del soggetto, la sua divisione costitutiva, la sua Spaltung, per fare posto a ciò che si ripete e che insiste nel dire per farsi intendere. Solo così si può operare la rettifica del nostro rapporto con la realtà psichica: «Là dove s’era, è mio dovere che’io venga ad essere».

Nel seminario del 1978-1979 sono ancora delle consistenze immaginarie a fare da ostacolo a ciò che tocca il reale, e qui Lacan sembra valorizzare ancora di più l’Es, ossia ciò che non può passare nel dire ma che la topologia permette di metaforizzare nel tempo proprio del soggetto dell’inconscio e della pratica analitica.

Parteciperanno all’incontro: R. Armellino, P.C.Cathelineau, M.Darmon, M. Fiumanò, F. Gambini, F.Goian, J. Jerkov, R.Miletto, S. Nicoletti, P. Piunti,T.Pytavi, G. Romagnuolo, L. Testa

 

topologia

Contributo per l’attività: 20 euro, 10 per gli studenti

Quando: 20 maggio 2017, h.9.30- 13.00, 14.30 -17.00

Dove: via dei Cimbri 23 (angolo via Duomo), 80138, Napoli

Per informazioni: scrivere ad associazione.lacaniana@gmail.com

21 febbraio, Napoli | B. Moroncini – La lettera rubata

Associazione Lacaniana di Napoli

membro dell’ALI e dell’ALI-in-Italia

martedì 21 febbraio 2017,  h.19.00 -21.00

per il seminario su

L’io nella teoria di Freud e nella tecnica della psicoanalisi

intervento di

Bruno Moroncini

filosofo

 

La lettera rubata

 the_purloined_letter-copy

Ingresso: libero

Dove: sala ALdN, via dei Cimbri 23 (angolo via Duomo), 80138 Napoli, scala D 1° piano

Info: associazione.lacaniana@gmail.com

www.associazionelacanianadinapoli.it

 

 

Torino, 14 maggio 2016 – Il primo e l’ultimo

A L I  i n  I T A L I A

ASSOCIAZIONE LACANIANA INTERNAZIONALE

in ITALIA

IL PRIMO E L’ULTIMO

Ci ritroviamo per discutere su alcuni punti emersi dalla lettura che abbiamo fatto quest’anno del I Seminario di J.Lacan, Gli Scritti tecnici di Freud, 1953-54 e dell’ultimo, Le moment de conclure, 1977-78. Qualcuno cercherà di mettere a confronto i due seminari, altri porteranno la loro riflessione su qualche argomento di uno dei due. Brevi interventi che ci permetteranno di discutere, di fare i nostri tagli nel tessuto dell’insegnamento di Lacan, di rifare i nostri nodi e le nostre trecce, dall’inizio alla fine, con Reale, Simbolico ed Immaginario.

002239image

Interverranno: P.C.Cathelineau, M.Darmon, F.Goian, F.Gambini, J.Jerkov, R.Miletto, S.Morath, G.Pena Alfaro, P.Piunti, L.Testa, J.Venneman

Qui di seguito alcuni testi della giornata pubblicati sul sito internazionale ALI:

Introduzione alla giornata - Renata Miletto
Un toro fa buco - Janja Jerkov
Technique. Et Ethique ? - Johanna Vennemann
Oggetto sguardo e oggetto smartphone - Graciela Pena Alfaro

Quota di iscrizione: 30 euro, 10 per gli studenti

Quando: 14 maggio 2016, h.9.30- 17.0

Dove: C.so Vittorio Emanuele II, 172, Torino

Per informazioni: Associazione lacaniana internazionale-Torino C.so Vittorio Emanuele II, 172 – 1013

23 maggio, Torino – Giornata sul seminario: L’insu que sait de l’une bévue s’aile à mourre

A L I  i n  I T A L I A

ASSOCIAZIONE LACANIANA INTERNAZIONALE  in ITALIA

sabato 23 maggio 2015  h.9,30-17

Sala dell’Antico Macello di Po-Via Matteo Pescatore 7

Torino

 

L’insu que sait de l’une bévue s’aile à mourre

 

Concludiamo con questa giornata lo studio del Seminario di Lacan del 1976-77 inaugurato per noi a Roma in autunno e proseguito nelle nostre diverse sedi nel corso dell’anno. E’ un Seminario più facile alla lettura, ma molto difficile da cogliere nelle sue implicazioni. E’ un Seminario più breve, ma che obbliga a riprendere i Seminari precedenti, non solo quelli sul nodo borromeo, ma anche quelli risalenti a molti anni prima. Si ritorna sul nodo a quattro, sul toro, sulla nozione di identificazione. Si svincola l’inconscio dal riferimento alla coscienza, lo si apre agli effetti de lalingua, obbligando a pensare ancora una volta all’interpretazione, allo statuto del soggetto all’inconscio, alla fine dell’analisi, alla passe, e naturalmente alla direzione della cura.

Parteciperanno alla giornata i responsabili della preparazione al Seminario d’estate a Parigi, sostenendo la riflessione di chi tra i colleghi si è iscritto a fare un breve intervento e quindi la discussione comune sui punti che saranno affrontati.

Interverranno: J.Brini, P.Coerchon, M.Darmon, M.C.Laznik, T.Pytavi, F.Gambini, J.Jerkov, M.Marino, R.Miletto, S.Nicoletti, G.Pena Alfaro, P.Piunti, L.Testa

Quota di iscrizione: 50 euro, 20 per gli studenti

Per informazioni: Associazione lacaniana internazionale-Torino C.so Vittorio Emanuele II, 172 – 10138 Torino

Tel. 011 4340539-3288433634

ARTICOLI PREPARATORI AL SEMINARIO

Fabrizio Gambini – Cosa fa sì che la psicoanalisi possa non essere un delirio?

Agenda
sabato 26 maggio 2018, Roma | Una giornata con Marie Christine Laznik

Associazione Lacaniana Internazionale  Roma e  Laboratorio Freudiano        Sabato 26 maggio … [leggi...]

sabato 12 maggio, Roma – incontro presso la libreria Odradek

ALI-Roma – ALI in Italia Laboratorio Freudiano presentano Il sapere che viene dai … [leggi...]

Roma, sabato 21 aprile | T. Pitavy – Le psicosi e il nodo borromeo a tre registri

Associazione Lacaniana Internazionale - Roma  Sabato 21 aprile 2018 T h a t y a n a   P i t a v … [leggi...]

sabato 14 aprile, Torino – Le strutture freudiane delle psicosi

A L I  i n  I T A L I A ASSOCIAZIONE LACANIANA INTERNAZIONALE in ITALIA sabato 14 aprile 2018  … [leggi...]

Savigliano, 24 marzo | J.-P. Hiltenbrand – LA PAROLA

Associazione Lacaniana Internazionale – Torino Associazione Opificina - Savigliano Sabato 24 … [leggi...]

sabato17 marzo 2018, Napoli | Presentazione libro “Il sapere che viene dai folli”

ASSOCIAZIONE LACANIANA DI NAPOLI Membro dell’ALI e dell’ALI-in-Italia  Presentazione del libro a … [leggi...]

venerdì 2 febbraio, Roma – Suor Teresa FORCADES Elogio della diversità.

ASSOCIAZIONE LACANIANA INTERNAZIONALE   ROMA   Venerdì 02 febbraio 2018 Ore 18.00   Suor … [leggi...]

Ciclo di conferenze: “Tra due lingue” – ALI-Roma febbraio 2018

  “ Tra due lingue” – “ Per ogni uno di noi, l’esilio è prima di tutto, esilio dalla … [leggi...]

Calendario attività ALI-Roma 2018

Per leggere il programma in pdf clicca QUI Preparazione al Seminario d’estate che si terra a Parigi … [leggi...]

sabato 21 ottobre 2017, Torino | Il Reale nella vita e nella clinica psicoanalitica

Associazione Lacaniana Internazionale Torino C.so Vittorio Emanuele 172 Sabato 21 ottobre 2017 h.9,30-13 Il … [leggi...]